Massaggi e oli essenziali

Un connubio perfetto per assicurarsi un riposo davvero ristoratore.

 

Con opportune manipolazioni e grazie all’aiuto di oli aromatizzati ad hoc, è possibile infatti abbassare la soglia di allerta e indurre il corpo a raggiungere la condizione migliore per rilassarsi predisponendolo al sonno.

 

Nell’olio, nella vasca o nel diffusore

Gli oli essenziali, puri e certificati bio, sono un vero toccasana per chi desidera beneficiare di un sonno sano e di qualità. È possibile utilizzarli in diverse modalità. Diluiti nella vasca per un bagno caldo anti-stress, diffusi in camera da letto o veicolati con un olio – ad esempio di Mandorle Dolci – o con la crema da massaggio. Tra tutti, oltre ai classici Camomilla Romana e Lavanda, anche Maggiorana e Mandarino possono venire in aiuto di chi ha difficoltà ad addormentarsi. A volte, addirittura, sono sufficienti alcune gocce versate sul cuscino per indurre la necessaria calma che predispone al sonno.

 

Un massaggio “mirato”

Secondo i dettami dell’aromaterapia, la scienza che utilizza gli oli essenziali a fini curativi, c’è un massaggio specifico per favorire il riposo. Si concentra sul ventre, eseguendo movimenti regolari dal petto al pube con delicatezza, fino ad assorbimento dell’olio.

 

Massaggio fai da te

A suggerire questo automassaggio è la Medicina Tradizionale Cinese. Il punto di partenza è un meridiano del Cuore ubicato nella cavità del polso e raggiungibile seguendo la linea che porta dal mignolo alla base del polso. Per combattere l’insonnia, si può stimolare questo punto – noto come HT7 Shenmen – ogni sera con il pollice della mano opposta, in senso orario, per circa 3 minuti.

 

Anche per i piccoli di casa

Accade regolarmente: al momento di andare a nanna, i piccoli di casa ritrovano tutta l’energia consumata durante la giornata! Anche in questo caso oli essenziali e/o massaggi possono rappresentare un grande aiuto a far ritrovare la calma ai pargoletti più esuberanti. Per iniziare, basterà anche solo coinvolgere il viso, i piedi e le caviglie, importante però è non utilizzare mai l’olio puro sulla loro cute, superdelicata. A livello ambientale, oltre all’uso del diffusore, si possono versare un paio di gocce dell’olio essenziale scelto su un fazzoletto da appoggiare sul lettino. Oltre agli oli sopracitati, per i bambini è particolarmente adatto anche quello di Rosa che allenta le tensioni, ha effetti benefici sul sistema nervoso e stimola il riposo.

Credits:

Donna foto creata da gpointstudio – it.freepik.com

Le mani foto creata da valuavitaly – it.freepik.com